Letteratura Come Fantasticazione: in Conversazione Con Gianni Celati

Author: Rorato, Laura and Marina Spunta
Year:2009
Pages:400
ISBN:0-7734-3900-5
978-0-7734-3900-9
Price:239.95
This volume examines the role of Gianni Celati in shaping Italian fiction and culture since the 1960s as a leading narrator, writer, scholar, translator and filmmaker. In Italian

Reviews

“Today Celati is the only Italian writer in whose comic and melancholic work the reader can evaluate the tremendous struggle of imaginative thought, since the faculty of thinking took over at the dawn of Modernity and merged intellect and imagination.” – Prof. Massimo Rizzante Università degli Studi di Trento

“. . . the volume focus[es] on an aesthetic category which is itself distinctive, that of ‘fantastication’. The term needs elaboration . . . but in practice it embraces not only the literary-historical notion of ‘the fantastic’, but extends also to the political presence of literature through the medium of irony, satire and nonsense. It alludes to a writing which, in tune with contemporary thinking, is more spatial than temporal (its interaction with photography is characteristic) and which is profoundly anti-hierarchical.” – Prof. Michael Caesar, University of Birmingham

“. . . an important book in the field of Italian Studies: this book will become an indispensable tool for scholars, students, and connoisseurs of Italian literature who want to deepen their knowledge of one of the most interesting Italian narrators of the last three decades.” – Prof. Marco Codebò, Long Island University

Table of Contents

PREFAZIONE
Verso l’al di là che ci costituisce Massimo Rizzante
FOREWORD
Towards the hereafter that constitutes us Massimo Rizzante
RINGRAZIAMENTI
1. Introduzione: Letteratura come fantasticazione Marina Spunta e Laura Rorato>/i>
2. Dialogo sulla fantasia Gianni Celati e Massimo Rizzante [Dialogo tenutosi nel maggio 2005 all’Università di Trento, rivisto per questa pubblicazione]
3. Tavola rotonda con Gianni Celati, Ermanno Cavazzoni, Jean Talon – parte prima
4. Il grande limbo delle fantasticazioni Ermanno Cavazzoni
5. Tavola rotonda con Gianni Celati, Ermanno Cavazzoni, Jean Talon – parte seconda
6. Contro la sviolinata delle parole false Daniele Benati
7. Creare miti per spiegare i miti Enrico De Vivo
8. Etnocomiche. Celati esploratore delle distanze, con una teoria delle città visibili e invisibili Giulio Iacoli
La sussistenza della Teoria
Interrogare l’Altro
Urbanistica
9. Deambulazioni critiche sul nomadismo celatiano Anna Botta
10. Fantasticazioni sullo spazio nell’opera di Ermanno Cavazzoni e Daniele Benati Gerhild Fuchs>
Silenzio in Emilia
Cani dell’inferno
Cirenaica
11. Impegno e immaginazione nell’opera di Gianni Celati Pia Schwarz Lausten
Archeologia e carnevalismo
Il significato etico della forma
L’impegno formale
L’impegno tematico
12. Le epifanie negative di Gianni Celati Charles Klopp
13. La donna fantasticata nel mondo celatiano Rebecca J. West
14. Finzioni da abitare: Il paesaggio fantasticato di Gianni Celati e Luigi Ghirri Sarah P. Hill
15. Gianni Celati e Luigi Ghirri. Un certo uso dello sguardo Epifanio Ajello
16. Le parole che leggiamo: strategie di oralizzazione nell’opera di Gianni Celati Silvana Tamiozzo Goldmann
17. Le cornici invisibili di Narratori delle pianure Elena Porciani
18. La forza della coerenza: la grammatica teorica celatiana e l’Einaudi Monica Francioso
19. Non solo traduzione: Gianni Celati a colloquio con i poeti Anna Maria Chierici
20. Verso la voce. Come tradurre Narratori delle pianure di Gianni Celati: tra aperture semantiche e ascolto sensoriale del ritmo e della vocalità Lene Waage Petersen
La corporeità del testo
Traduzione ed estetica
Voce
Tradurre Narratori delle pianure
21. Tavola rotonda sulla traduzione con Daniele Benati, Gianni Celati, Robert Lumley, Lene Waage Petersen (presidente di sessione Sharon Wood)
BIBLIOGRAFIA
INDICE ANALITICO